Lo scenario internazionale e le sfide per le ACLI nel mondo

Roma 27/11/2008

L'esperienza delle Acli all'estero nasce insieme alle Acli stesse, quasi spontaneamente, in coerenza con la mission di associazione di promozione e tutela sociale che le Acli vollero assumere costitutivamente.
Nel 2005, infatti, abbiamo commemorato i 60 anni delle Acli e nel 2006 i 60 anni del Servizio per l'emigrazione, istituito all'interno del Patronato Acli per "rispondere ai bisogni sociali concreti" dei nostri connazionali, spinti ad emigrare per assicurare condizioni di vita migliori a sÚ stessi e alle proprie famiglie.
Ma cosa vuol dire oggi rispondere ai bisogni sociali, alle domande vecchie e nuove che vengono dalle nostre comunitÓ all'estero? Cosa vuol dire oggi, in uno scenario internazionale completamente mutato, soggetti come siamo ad una globalizzazione delle merci e dell'economia prima ancora che delle persone?
I principi di solidarietÓ e di giustizia sociale che sono alla base del nostro agire ci hanno sempre portati a sostenere i progetti di vita dei singoli e delle comunitÓ, anche attraverso la cooperazione allo sviluppo.
Quanto abbiamo saputo rendere permeabile la nostra realtÓ di paese di emigranti con l'esperienza attuale dell'immigrazione?
Quanto siamo in grado oggi di sostenere progetti e contribuire concretamente allo sviluppo locale, ovunque nel mondo, come vorremmo?
Quali strategie ci sono necessarie? Quali nuove strade possiamo intraprendere?
Questa giornata di lavoro vuole cominciare a rispondere a questi interrogativi?

Programma
Programma e presentazione della giornata