Obiettivi

La FAI concorre a promuovere, a livello internazionale, le finalità delle ACLI.
La FAI opera per la crescita dell'associazionismo e della società civile, per lo sviluppo della democrazia, per la promozione e tutela dei diritti umani e di cittadinanza, per un impegno di solidarietà e di cooperazione internazionale.

Gli scopi della FAI sono:

  • organizzare la collaborazione e l'assistenza reciproca tra le Associazioni aderenti, coordinare la loro azione, per difenderne e rappresentarne gli interessi presso gli organismi internazionali;
  • sviluppare l'azione di tutela e promozione dei diritti di cittadinanza sociale, civile e politica in una strategia sovranazionale;
  • costruire cammini di pace e riconciliazione, giustizia e dialogo ecumenico, per la soluzione dei conflitti tra i popoli;
  • fornire servizi alle Associazioni aderenti;
  • promuovere l'inserimento dei servizi delle Associazioni aderenti in una strategia di internazionalizzazione;
  • ricercare linee di finanziamento presso organismi continentali ed internazionali;
  • costituire centri di documentazione continentali;
  • diffondere informazioni anche attraverso pubblicazioni multilingue;
  • promuovere scambi e progetti per la formazione alla democrazia e allo sviluppo delle società civili anche in paesi dove non sono presenti Associazioni aderenti;
  • promuovere confronti sulle politiche di accoglienza, di tutela e di inserimento sociale degli immigrati di ogni provenienza;
  • promuovere iniziative di solidarietà e cooperazione allo sviluppo.
La FAI promuove coordinamenti continentali. Il coordinamento europeo in particolare è impegnato a promuovere iniziative sul terreno delle politiche sociali, dell'occupazione, della partecipazione democratica e dell'affermazione dei diritti di cittadinanza europea.

11/05/2017
Dibattito a due voci sulla "questione siriana"
>>

30/09/2016
Eurostat. Mercato del lavoro: metà delle donne italiane sono fuori
>>

21/07/2016
Giornata Mondiale della Gioventù 2016
>>

21/07/2016
Italia. Al via l’attuazione della direttiva europea sul distacco transfrontaliero
>>